Mi presento

Ciao a tutti! Mi chiamo Vincenza, nella vita sono consulente Enel. Appassionata di network marketing ho deciso di intraprendere il mondo dell’affiliazione con uno dei colossi mondiali : Amazon.

Negli ultimi sei mesi ho parlato con tantissimi marketer e persone appassionate di internet che hanno creato dei siti o dei blog e sono riusciti a guadagnare qualcosa con Amazon, qual è stato il loro segreto?

Confrontarsi, parlare con persone che non si conoscono e partecipare ad eventi è un ottimo modo per sviluppare nuove idee e nuovi progetti da avviare, o avere un punto di vista differente su un settore che magari si conosce, o si pensa di conoscere, da troppo tempo, e che invece può avere delle sfumature poco sfruttate.

Quando si parla di affiliazioni si pensa subito ai grossi network presenti oggi sul mercato (da anni, su Monetizzando.com®, è disponibile per tutti una pagina molto visitata dedicata proprio ai Network di Affiliazione), oggi però, quando si parla di lavorare e guadagnare con le affiliazioni in molti si affidano ad uno dei player più grossi in questo settore, Amazon.

Oggi però voglio raccontarti cosa stanno facendo molte persone per sfruttare al massimo l’affiliazione Amazon e crearsi un piccolo guadagno extra (che potrebbe diventare anche un guadagno molto interessante).

Premesso che c’è chi lamenta le commissioni troppo basse offerte da Amazon, è anche vero che si tratta del negozio numero 1 al mondo con una varietà di prodotti semplicemente incredibile: in buona sostanza, a mio avviso qualsiasi sito web può trovare qualcosa da promuovere proprio sfruttando questa affiliazione, senza sottovalutare poi i plugin che sono stati sviluppati

Bene. Io gestisco questo sito dedicato esclusivamente a monopattini elettrici. Da anni appassionata, ho deciso di creare questo sito dedicato a recensioni, consigli e novità legate a questo brand che si sta affermando come leader mondiale nell’evoluzione della tecnologia di prodotti di consumo.

👉 Resta aggiornata con me 👉

🇮🇹 T 60 la nuova novità in casa Segway 🇮🇹

I monopattini elettrici in sharing sono ormai diventati un’industria in crescita, utili da utilizzare per muoversi nel tentativo di ridurre il traffico ma anche l’inquinamento (problema ormai noto nelle grandi città) e agevolare gli spostamenti quotidiani. Il tragitto casa lavoro non sarà più uno stress.


🇮🇹🇮🇹 Segway-Ninebot ha studiato e ha trovato una soluzione per tutti quei monopattini che necessitano ogni notte metterli in ricarica: l’azienda vuole crearne uno che possa riportare se stesso alla stazione di ricarica. 😍😍


👉 Il modello KickScooter T60  presentato a Pechino dal presidente della Ninebot – Wang Ye disse in una nota conferenza stampa che  potrebbe semplicemente cambiare il modo in cui ci muoviamo.
L’azienda in costante progresso dei suoi prodotti, vuole sfruttare meglio quello che oggi si chiama l‘intelligenza artificiale.
Ninebot ha affermato che Uber e Lyft, che si sono espansi nella condivisione di biciclette e monopattini, hanno espresso il loro interesse per il Segway T60.


👉👉 Qualche Dato :
Nata nel 2015 dalla combinazione del produttore di elettronica cinese Ninebot e della società di mobilità statunitense Segway, la società è diventata silenziosamente un fornitore leader di monopattini elettrici per start-up a noleggio come Bird and Lime. La società ha venduto 1,6 milioni di monopattini nel 2018, secondo Reuters, citando un prospetto depositato ad aprile.


👉👉 Caratteristiche
il T60 include una tecnologia di navigazione basata sulla “visione” e può funzionare in due modalità: pilotaggio guidato per brevi distanze e pilotaggio autonomo per lunghe distanze.


Nelle nuove funzionalità troviamo anche il servizio cloud e la ricarica wireless; ad esempio, gli operatori possono controllare in remoto il movimento automatizzato del T60 attraverso il cloud, per ottenere un invio remoto manuale uno-a-molti.
Di conseguenza, i monopattini condivisi possono essere gestiti in modo intelligente in aree diverse per aiutare gli operatori aziendali.


L’intelligenza artificiale la fa da padrone in questo monopattino; attraverso i sensori a ultrasuoni e della fotocamera evita ostacoli sul percorso e li sfrutta anche per l’attraversamento sicuro dei semafori.


❤️❤️ Non ci resta che toccarlo con mano 💕💕